Studio Dentistico Angelini

Prevenzione carie nei bambini: fluoroprofilassi

Una delle paure più grandi di un genitore è curare la salute della bocca del suo bambino.

La carie è l’infezione cronica più comune in età pediatrica a livello mondiale: colpisce il 52% dei bambini tra i 6 e gli 8 anni, leggi l’articolo di questo mese, parleremo di fluoroprofilassi, prevenzione e sensibilizzazione sull’igiene orale quotidiana.

Prevenzione carie nei bambini: le basi

Le buone pratiche di igiene orale si imparano fin da piccoli e sono le uniche armi per arginare le patologie del cavo orale (carie, gengiviti, parodontiti) che affliggono la popolazione adulta. Abbiamo stilato alcune regole generali da seguire per evitare e fare prevenzione carie nei bambini.

  1. Insegna ai tuoi figli come spazzolare i denti, muovendosi dalla gengiva al dente;
  2. assicurati che lo facciano almeno due volte al giorno (dopo la prima colazione e prima di andare a letto);
  3. acquista per loro spazzolini con setole morbide (quelli con setole dure graffiano le gengive);
  4. due minuti sono il tempo minimo necessario per una buona pulizia dei denti, usa un timer per aiutare i bimbi a tenere conto del tempo;
  5. evita che assumano bevande e cibi zuccherati e gommosi;
  6. assicurati che facciano almeno due visite all’anno dal dentista.

 

prevenzione carie nei bambini

Prevenzione carie nei bambini: la fluoroprofilassi

La fluoroprofilassi viene considerata la terapia medica della patologia cariosa, il fluoro aiuta a prevenire la carie rallentando la distruzione dello smalto e accelerando il processo di remineralizzazione. Più precisamente, la sua funzione preventiva si esplica attraverso i seguenti meccanismi:

  • Remineralizzazione dello smalto: sui denti già erotti il fluoro ha la capacità di fissarsi nello strato più esterno dello smalto, assieme al calcio e al fosfato dissociati, compensando la quota erosa dagli acidi della placca;
  • Azione antibatterica: il fluoro è in grado di contrastare l’adesione dello Streptococcus mutans (principale responsabile della carie) ai tessuti orali.

Prevenzione carie nei bambini: il ruolo della saliva

Prima di parlare del trattamento vero e proprio, è bene spendere due parole su un agente fondamentale della nostra bocca: la saliva.

La nostra saliva è strutturata per combattere la carie e mantenere le naturali condizioni di ph della nostra bocca, l’introduzione di alimenti ricchi di carboidrati al di fuori dei pasti principali e ad intervalli ravvicinati, incrementa la durata dell’attacco acido, che di solito si protrae per almeno 30 minuti vanificando gran parte del ruolo svolto dalla saliva.

L’analisi salivare è una procedura di studio importante perché ci consente di capire ed analizzare lo stato di salute bocca del nostro piccolo paziente: si è dimostrata essere un metodo di prevenzione professionale, pratico, sicuro e apprezzato sia dai pazienti che dai genitori, in quanto fornisce risultati evidenti nel tempo, andando ad agire su microrganismi specifici che costituiscono la flora batterica orale e che sono i principali responsabili dell’azione lesiva sullo smalto e della successiva formazione di carie.

prevenzione carie nei bambini

Prevenzione carie nei bambini: come funziona il trattamento di fluoroprofilassi

Il progetto Bambini Sorridenti, ha stilato i punti fondamentali del trattamento, che prevede l’alternanza di 2 sedute:

  • Igiene orale + lacca protettiva al fluoro per la remineralizzazione dello smalto
  • Igiene orale + lacca protettiva alla clorexidina per ridurre la carica microbica

A distanza di un anno si ripete l’analisi salivare al fine di verificare l’efficacia del trattamento.

Hai ancora dubbi? Chiamaci!

 

 

Prenota una visita

"Dichiaro di aver letto l'informativa di cui all'articolo 13 del D. Lgs 196/2003" I dati personali richiesti nel Contact Form possono essere utilizzati unicamente per rispondere alla richiesta specifica da me inviata